“Nissuin”, sposarsi con rito ebraico.

Desiderate sposarvi in Toscana con rito ebraico? Bianco Bouquet può aiutarvi nel realizzarlo.

Infatti, avendo già avuto esperienze passate, possiamo ritenerci più che competenti nell’organizzazione del vostro matrimonio ebraico.

Come da tradizione, la cerimonia si svolge sotto la chuppah, e Bianco Bouquet può aiutarvi nella creazione di questo e nella selezione dei più bei siti privati o ville storiche per poter celebrare il giorno più bello della vostra vita.

Inoltre, Bianco Bouquet può assistervi sia con le pratiche legali che con quelle religiose; il nostro staff sarà in grado di affiancarvi nella soddisfazione delle vostre esigenze, partendo, come già detto, dalla creazione della Chuppha, alla musica più indicata per la cerimonia al menù e al catering Kosher.

Formalmente la procedura del matrimonio ebraico ha due fasi distinte: “Qiddushin”, la santificazione detta anche “Erusin”, cioè la promessa di matrimonio in ebraico, e “Nissuin”, il matrimonio, l’inizio della vita insieme.

La cerimonia termina con la famosa usanza della rottura del bicchiere: è lo stesso bicchiere che il rabbino tiene in mano durante la prima serie di benedizioni e che poi porge agli sposi perché bevano per la prima volta insieme dallo stesso calice. Dopodiché lo sposo avvolge il bicchiere in un panno e lo calpesta, rompendolo.

Tra la sinagoga e il luogo del ricevimento, c’è un altro momento molto importante nella vita dei neosposi: lo “yichud”, che in ebraico significa “insieme”, in cui gli sposi vengono lasciati soli, come parentesi per dare a questi ultimi un momento di intimità per realizzare che la loro favola insieme è realmente appena iniziata.

Chiedeteci informazioni per una consulenza sull’organizzazione del vostro matrimonio ebraico, e rendere speciale il giorno più importante della vostra vita.

Todà, todà rabbà, Shalom (Grazie , Pace)

 

Alcune immagini dei nostri sposi! photo credits Andrea Sampoli

12-16  14-15

13-17  10-12